AGEVOLAZIONI PER LE ASSOCIAZIONI E SOCIETÀ SPORTIVE DI PADOVA E ROVIGO

La Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, al fine di supportare il mondo dello sport in questo delicato momento, ha stanziato un fondo di 750.000 euro nel “Progetto Sportivamente 2021”, rivolto a tutte le associazioni e società sportive dilettantistiche e associazioni di promozione sociale delle province di Padova e Rovigo operanti nel settore giovanile (attività rivolte a ragazzini dai 5-6 anni e fino ad un massimo di 18 anni d’età).

Il progetto prevede due filoni d’intervento:

  1. Progetto “Internet per tutti”

Tramite un percorso di formazione e di alfabetizzazione digitale rivolto alle ASD/SSD viene prevista la realizzazione di venti corsi di formazione/aggiornamento rivolti ai dirigenti e agli operatori sportivi nell’ambito di tematiche legate all’utilizzo di mezzo informatici e digitali.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente in via telematica e saranno accettate in ordine cronologico fino al raggiungimento delle unità indicate.

  • Interventi a sostegno dell’attività sportiva giovanile

Potranno essere assegnati a favore delle ASD/SSD e delle APS operanti nel settore giovanile delle province di Padova e Rovigo dei contributi a fondo perduto a copertura dei costi di:

  • gestione e concessione di spazi;
  • acquisto materiali di consumo, ovvero materiale sportivo specifico per lo svolgimento della singola disciplina sportiva che necessita di essere sostituito o incrementato perché usurato dall’utilizzo e dalle continue sanificazioni;
  • adeguamento dell’impiantistica sportiva e delle relative attrezzature utilizzate secondo le indicazioni per il distanziamento sociale, su indicazione delle competenti autorità sanitarie;
  • acquisto di attrezzature specifiche e strutture sportive fisse e/o mobili per favorire e potenziare lo svolgimento dell’attività sportiva all’aperto.

I soggetti destinatari saranno quindi le ASD/SSD operanti nel settore giovanile e le APS che svolgono attività di tipo sportivo/ricreativo giovanile nelle province di Padova e Rovigo e sono regolarmente iscritte al Registro CONI, nonché affiliate ad una FSN, DSA o EPS. La sede legale, così come l’attività sportiva svolta, deve essere in una delle due province di competenza. I soggetti interessati devono essere iscritti nei rispettivi campionati provinciali di competenza e avere il c.d. settore giovanile attualmente attivo.

Sono esclusi dalle misure in commento i circoli sportivi appartenenti a Gruppi Sportivi militari o Corpi dello Stato; sono altresì escluse le società di capitali diverse dalla SSD senza fini di lucro e/o a carattere professionistico.

Per poter accedere al contributo, di importo minimo pari a 1.000 e massimo di 6.000 euro, i soggetti interessati devono presentare specifica richiesta (una sola domanda a prescindere che si tratti di polisportiva o meno) accompagnata dalla documentazione fornita dal Coni Point di competenza entro e non oltre il 15.07.2021, esclusivamente via mail all’indirizzo padova@coni.it o rovigo@coni.it a seconda della propria area di competenza.

Le graduatorie saranno poi pubblicate entro il 30.09.2021 e il contributo verrà liquidato in un’unica soluzione.
Le spese sostenute potranno essere giustificate su presentazione di spesa fiscalmente validata e intestata al destinatario del contributo con fatture di acquisto e note di debito entro il 31.03.2022.

Per maggiori informazioni https://veneto.coni.it/veneto/veneto/notizie/23847-sportivamente-2021-nuova-edizione-del-bando-che-va-in-aiuto-al-mondo-dello-sport-dilettantistico.html

Dott. Enrico Savio – Referente fiscale FCI CR Veneto